Mal di gola: un aiuto speciale dai cristalli

Mal di gola: un aiuto speciale dai cristalli

Senza dubbio i contrasti climatici, l’inquinamento e i cali immunitari non giovano alla nostra gola. Sappiamo anche che questo punto delicato del nostro corpo è la sede della nostra ‘parola’, cioè la voce della nostra identità.

Non mancano tradizioni popolari che consigliano di proteggere questa zona e non solo dal freddo! Pensiamo agli splendidi colliers preziosissimi tempestati di gemme e forse vi possiamo vedere anche quella ‘funzione’ protettiva oltre a quella estetica.

Quando siamo tesi per un esame o un colloquio facilmente ci copriamo di chiazze rosse sul collo perchè su questo chakra della gola si gioca la partita della nostra sicurezza reale, quella che , esprimiamo con il nostro timbro di voce, le nostre parole, le nostre idee.

Fra gli aiuti naturali per raucedine, tensione alla gola, infiammazioni, senso di costrizione oggi vi parlerò dei cristalli ‘specializzati’. L’agata blue lace, l’ambra e l’acquamarina agiscono meravigliosamente su questo chakra della gola, per ridurre tensione, attenuare la timidezza, alleviare infiammazioni.

L’agata blue lace e l’acquamarina condividono le tonalità del celeste-azzurro favorevoli al quinto chakra. In questo caso sarà utile affiancare questi due cristalli alla bottiglia in vetro dell’acqua che berremo perchè ne assuma le vibrazioni rinfrescanti e purificanti . Se vogliamo avvalerci delle proprietà ‘sottili’ di questi due cristalli, li porteremo in un sacchetto di stoffa con noi, li terremo nel nostro ambiente di vita o di lavoro. Potranno stimolare il nostro coraggio di esprimerci con autenticità e persuasione , aiutandoci a portare il nostro contributo creativo agli altri , nei settori che più ci attraggono. Oppure sosterranno un equilibrio tra espressione ed ascolto quando si tende a sopraffare l’altro con voce alta e prolissità.

L’ambra, che non è un cristallo, ma una resina fossile , protegge, cura, assorbe il dolore. Posto come ciondolo al collo riduce la paura in generale cioè quello stato emotivo che, tra i suoi effetti collaterali, riduce le nostre ‘difese’ sia psichiche che fisiche. L’ambra lavorata come gioiello può essere molto costosa, ma nei negozi di pietre se ne possano trovare di grezze che sono ugualmente utili, magari inserite nelle gabbiette specifiche in modo da formare un ciondolo. Se abbiamo ereditato dell’ambra , esponiamola, per purificarla e ricaricarla, alla luce della luna per una notte.

Cinzia Taraborrelli – Cristalloterapeuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *